Archivi Blog

Zoff, Buffon, Scuffet: la regola delle due effe

scuffetFRANK

Quando Simone Scuffet veniva alla luce, il 31 maggio 1996, Gigi Buffon era seduto in panchina allo stadio Montjuic. Quel giorno l’Italia Under 21 vince il campionato europeo di categoria, battendo la Spagna ai rigori. In porta c’è Angelo Pagotto che ipnotizza Raul e De la Peña.

 

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Metsu, il miracolo serve ora

ALE

Forse lo ricordano in pochi. Un mondiale in Asia era già una grande novità. Il primo mondiale nell’era dell’euro. Gli euro che si immischiavano agli yen. Si gioca di mattina, sai che spettacolo. Poi, un mondiale che inizia a maggio non l’avevo visto mai. Doveva esserci Roberto Baggio ma era troppo vecchio: 35 anni. Di Livio ne aveva 36, ma lui c’era, nonostante fosse finito in B con una pessima Fiorentina. Perché i soldati in Giappone erano più utili dei maghi (Cassano docet). La prima partita sembra la fotocopia di un pomeriggio di 12 anni prima. Francia-Senegal come Argentina-Camerun.

Leggi il resto di questa voce

Il 21 dicembre, la fine del mondo e i ct

Vittorio Pozzo (con la coppa Rimet) e l'Italia campione del mondo nel 1938

FRANK

I Maya dicono che abbiamo 365 giorni di vita da oggi in poi. Secondo le loro previsioni il mondo finisce il 21 dicembre 2012. Beh, possiamo dire che per noi italiani, simbolicamente, il mondo è finito già altre due volte, proprio il 21 dicembre. In questa precisa data, infatti, sono morti Vittorio Pozzo ed Enzo Bearzot, i due commissari tecnici che prima di Marcello Lippi hanno conquistato tre titoli iridati alla guida degli azzurri.

Leggi il resto di questa voce