Archivi Blog

Ronaldo alla Favorita: io c’ero

L’amico CLINT

Il mio cenone di San Silvestro, nel 1997, lo consumai la sera prima, il 30 dicembre, allo stadio La Favorita di Palermo. Nel menù Inter-Auxerre, il piatto forte si chiamava Ronaldo. Mai dopo quella partita ho visto un giocatore così forte nello stadio all’ombra di Monte Pellegrino. Eppure il Fenomeno rimase in campo solo un quarto d’ora. Il tempo di prendersi un premio dal sindaco, suo anagramma, Orlando. Il tempo di ubriacare un difensore dell’Auxerre e di metterla alle spalle di Charbonnier. Il tempo di far stropicciare gli occhi ai 35 mila spettatori e di fargli venire i brividi con un ginocchio che si gira dopo l’ennesimo doppio passo.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Ronaldo alla Favorita: io non c’ero

Ronaldo alza il Pallone d'Oro 1997

L’amico SIMON

Quattordici anni fa Palermo vedeva la serie A in televisione. I più fortunati vedevano la loro “Juve”, o l’Inter di Simoni, o uno dei Milan peggiori dell’era Berlusconi con i loro abbonamenti a “Tele + Bianco”. Al massimo acquistavano la singola partita su “Palco” (la “pay per view” nuda e cruda dell’epoca). Già, “Palco“. Un nome appropriato per un campionato di Serie A tra i più ricchi di tutti i tempi. Ronaldo, certo, ma anche il miglior Del Piero. Un Baggio capace di 21 gol, che non bastarono però ad avvicinare l’exploit di Bierhoff. E poi Maldini, Cafu, Djorkaeff, Weah, Nedved, Mancini… insomma, c’era davvero tanto da vedere e da ammirare.

Leggi il resto di questa voce

Quel 30 dicembre 1997 a Palermo

Non vogliamo annoiarvi con le comunicazioni di servizio, ma siamo costretti a un altro annuncio. Ieri pomeriggio, dopo il post sull’avvio di Amici di Amarcord,  un nostro affezionato lettore, Simon, ci ha mandato un pezzo. Beh, volete sapere qual è il tema? Lo stesso di quello narrato da Clint che avevamo messo in programma. Insomma si parla di Inter-Auxerre del 30 dicembre 1997 all’allora La Favorita di Palermo. Ma soprattutto si parla dello sbarco della stella Ronaldo nel capoluogo siciliano.

Ospiteremo entrambi gli articoli. Perché Clint allo stadio c’è stato e Ronaldo l’ha visto. Simon invece è rimasto a casa e Ronaldo non l’ha visto. Due punti di vista diversi su un evento che ci sembrava minimale e che invece a distanza di 14 anni è vivo nella memoria di chi come noi vive di ricordi.

Buon 30 dicembre

ALE E FRANK