Archivi categoria: Televisione

“Non amarmi”… Palermo! A Sanremo il trionfo di Alotta e Baldi

alotta-baldiFRANK
Che ci fanno un fiorentino e una palermitana sul palco di Sanremo? Emozionano e vincono. Anno 1992, febbraio, l’Italia prima di mesi tragici si distrae per una settimana con le canzoni del Festival. Tra le “nuove proposte” spunta una strana coppia. Lui, cieco, Aleandro Baldi, sussurra a lei, Francesca Alotta, figlia di un tenore del Coro del Teatro Massimo, “Non amarmi perché vivo all’ombra”. A Palermo…

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Santina Renda e il Cep, 25 anni dopo

Una manifestazione per Santina Renda (foto tratta dall'archivio de L'Unità)

Una manifestazione per Santina Renda (foto tratta dall’archivio de L’Unità)

FRANK
C’è un post in questo blog un po’ fuori tema rispetto agli argomenti di cui più spesso ci occupiamo: calcio, musica, televisione. E’ l’articolo che tre anni fa dedicammo a Santina Renda. E’ di gran lunga il più letto di questo sito. Ciò dimostra che, nonostante siano passati 25 anni oggi dalla scomparsa dell’allora bambina del Cep, l’interesse sulla vicenda non è mai sfiorito. Santina è nell’immaginario collettivo degli italiani, al pari credo di Emanuela Orlandi, di Denise Pipitone. Vi entrò quel 23 marzo 1990 con quei suoi occhioni grandi, quel broncio, quel taglio mascolino con cui si vede nella fotografia diffusa per le ricerche.

Leggi il resto di questa voce

Juventus, Milan, Cska: Capodanno a Palermo

triangolare capodanno palermoALE

“Che cosa è un triangolare di 45 minuti? Mai sentito”.  Cosa ci fanno Roberto Baggio, Franco Baresi e un’accozzaglia di russi in viale del Fante, a poche ore dalla notte di San Silvestro? Sono tante le domande che si rincorrono in una sera palermitana di 22 anni fa. Ore 20: Italia Uno mostra alla Nazione un modo nuovo di rendere più amichevoli le amichevoli. Milan, Juventus e Cska Mosca. No, non è una notte qualunque. Anche se, sulla carta, in palio c’è solo il torneo “Amaro Lucano”. Tre squadre invece di due, sostituzioni a tempesta, soldi, spettacolo. E tifosi. Tanti. Anche se Schillaci non c’è. E già questa è una notizia, visto che il battesimo di questi strani triangolari che di lì a poco asseteranno le nostri estati senza calcio “vero”, avviene a Palermo.

Leggi il resto di questa voce

Andenna: Giochi senza frontiere? Lavoro per riportarli in tv

andennaFRANK

Chi ha fra i 30 e i 50 anni non può non ricordare Giochi senza frontiere. Il fil rouge, il countdown del giudice “trois, deux, un…” ed Ettore Andenna. Abbiamo intervistato proprio lo storico conduttore  che, udite udite, non esclude il ritorno sugli schermi della trasmissione.

Ecco il testo dell’intervista.

Qual è l’edizione che ha nel cuore? E la puntata? E il momento che non dimenticherà mai?

Senza dubbio la puntata di Macao in Cina nel dicembre 1990, dire fantasmagorica ed irripetibile è dire poco, per i colori, la coreografia e l’atmosfera.

Leggi il resto di questa voce