Archivi giornalieri: 9 maggio 2017

Morire al Giro d’Italia: la tragedia di Emilio Ravasio a Palermo

ALE
Morire pedalando al Giro d’Italia. Succede anche questo nella corsa rosa, quella più amata dagli italiani. Quella che porta migliaia di gente in strada, anima del ciclismo che viene a trovarti sotto casa e non ti chiede niente. Senza barriere, tornelli, biglietti, né abbonamenti. Una festa gratuita, dal fascino eterno, ma che a volte si trasforma in tragedia. Ieri, come oggi, il Giro scorre dalle nostre parti. E’ il 1986, è metà maggio, e la Palermo-Sciacca non è ancora scorrimento veloce, ma una tappa del Giro d’Italia. Il 12 maggio – dopo il cronoprologo di Palermo di un chilometro che assegna la prima maglia rosa – si corre dal capoluogo a Sciacca. Tappa facile facile: 136 chilometri tutti d’un fiato. Sul traguardo della città termale sfreccia davanti a tutti Santimaria. Moser e Bontempi arrivano tra i primi. Sembra una tappa come tutte le altre, ma non è così.

Leggi il resto di questa voce

Annunci