De Boer, Mancini e Palermo

olanda-26-settembre-1990

FRANK

“Mancini, sei un buffone!”, “Mancini, sei un buffone!”. Il tifoso in tribuna inferiore, alla Favorita di Palermo, dietro alle grate che delimitano gli spalti dal campo è scatenato. Chissà per quale motivo. Mancio sta per entrare, è nervoso. La panchina gli sta stretta, nonostante in campo nel suo ruolo ci sia Roberto Baggio. Ha già il ciuffo, Mancini: è castano, folto e si muove all’improvviso quando il fuoriclasse della Sampdoria si volta di botto verso la tribuna. “Ma che c… vuoi?”, urla all’ennesimo “Mancini, sei un buffone!”. E’ il 60′ di Italia-Olanda, amichevole, è il 26 settembre 1990. Palermo riaccoglie il suo eroe Totò Schillaci dopo Italia ’90. Quel giorno è questa la notizia.

A distanza di 26 anni, però, le cose sono cambiate. Il titolo lo merita un incrocio speciale. E’ il 70′ quando un ventenne biondo con la maglia numero 5 viene richiamato dall’allenatore, o meglio dalla leggenda Rinus Michels. E’ Frank de Boer e quella è la sua prima partita in Nazionale. Debutta in mezzo a mostri sacri come Van Basten, Gullit, Blind. Ha di fronte colossi della difesa come Franco Baresi, Bergomi. Ci sono frammenti preziosi della storia dell’Inter degli ultimi 30 anni e passa, in quella passerella sotto Monte Pellegrino.
de Boer calpesta lo stesso prato contemporaneamente con Mancini per 10 minuti. Per l’olandesino è una partita speciale, per Mancio l’ennesima della sua tormentata avventura in azzurro. de Boer abbandona il campo, accenna un sorriso e lascia il posto a Dennis Bergkamp, anche lui all’esordio in oranje. Mancini sbuffa mentre rileva Donadoni. L’Italia sta vincendo, ha segnato Baggio che ha da tempo rubato la scena proprio al doriano. A Roberto da Jesi non piace fare l’attore non protagonista. Detestava questo ruolo nel pieno della giovinezza, non lo gradisce nemmeno oggi da cinquantenne inoltrato. Quel 26 settembre 1990, Roberto Mancini entrava e Frank de Boer usciva. Oggi de Boer entra e Mancini esce. Sempre con le stesse facce. Uno da eterno insoddisfatto, l’altro da olandese con un futuro tutto da disegnare.

Annunci

Pubblicato il 10 agosto 2016, in Calcio con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: