Archivio mensile:ottobre 2012

Metsu, il miracolo serve ora

ALE

Forse lo ricordano in pochi. Un mondiale in Asia era già una grande novità. Il primo mondiale nell’era dell’euro. Gli euro che si immischiavano agli yen. Si gioca di mattina, sai che spettacolo. Poi, un mondiale che inizia a maggio non l’avevo visto mai. Doveva esserci Roberto Baggio ma era troppo vecchio: 35 anni. Di Livio ne aveva 36, ma lui c’era, nonostante fosse finito in B con una pessima Fiorentina. Perché i soldati in Giappone erano più utili dei maghi (Cassano docet). La prima partita sembra la fotocopia di un pomeriggio di 12 anni prima. Francia-Senegal come Argentina-Camerun.

Leggi il resto di questa voce

Annunci