Sant’Antonio (Iannazzo)

Umberto Zanotti Bianco

ALE

La solita Lacoste amaranto “d’ordinanza”, cioè quella che serve per presentarsi agli esami, perché la scaramanzia non è mai troppa. Uno spot del “non è vero ma ci credo”. L’estate che bussa alle porte, il solito timore reverenziale nei confronti del professore. Ma quella volta la tensione si sciolse in un attimo. Una saletta piccola, simpatici conciliaboli coi colleghi, per ingannare l’attesa e dribblare l’ansia. Il libro su cui avevo impostato l’esame raccontava la vita di tale Umberto Zanotti Bianco, un politico della prima metà del Novecento. Non so perché ma ricordo tutto di quel libro. Merito del prof.

Ero rimasto stregato dai suoi racconti. Dagli occhi che si illuminavano quando citava alcuni aneddoti, come se anche lui avesse vissuto la questione del Mezzogiorno. Come se fosse nato un secolo prima e avesse viaggiato in auto con Sidney Sonnino su e giù per le salite sgangherate della Calabria e in qualche sobborgo di Budapest.

Quel libro l’avevo studiato. Male, ma l’avevo letto. Eppure ricordavo tutto. Il prof era furbo. Bastarono cinque minuti per capirci. Mi “scippò” il libretto degli esami e mentre ancora parlavo scrisse il voto. Chiusi l’interrogazione citando l’ultima frase del libro: “La morte non lo colse in un ozio profondo”. Sono passati 9 anni esatti. Una vita. Quello fu il mio primo trenta e lode. Era anche l’ultimo, ma forse in fondo già lo sapevo. Il prof nel frattempo se n’è andato. Ma sono sicuro anche di questo: la morte non colse in un ozio profondo.

Annunci

Pubblicato il 13 giugno 2012, in Intimismo, Storia con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: