Archivio mensile:giugno 2012

Sant’Antonio (Iannazzo)

Umberto Zanotti Bianco

ALE

La solita Lacoste amaranto “d’ordinanza”, cioè quella che serve per presentarsi agli esami, perché la scaramanzia non è mai troppa. Uno spot del “non è vero ma ci credo”. L’estate che bussa alle porte, il solito timore reverenziale nei confronti del professore. Ma quella volta la tensione si sciolse in un attimo. Una saletta piccola, simpatici conciliaboli coi colleghi, per ingannare l’attesa e dribblare l’ansia. Il libro su cui avevo impostato l’esame raccontava la vita di tale Umberto Zanotti Bianco, un politico della prima metà del Novecento. Non so perché ma ricordo tutto di quel libro. Merito del prof.

Leggi il resto di questa voce

Mio nonno, mio padre e Milito

FRANK

Mio nonno Francesco è morto nell’agosto del 1959. Lui che era nato a Favara, cadde dal terzo piano di un palazzo di via Agrigento, a Palermo. Era al lavoro, faceva il carpentiere. Mio padre aveva 4 anni. Nonostante la tragedia, è venuto fuori un grande uomo, cresciuto tra sei fratelli e quattro sorelle. E una mamma eccezionale.  Oggi mio padre compie 57 anni. Buon compleanno, papà.

Diego Milito arriva all’Inter nel 2009.  Inizia la stagione con il gol su rigore nel 4-0 al Milan, nell’agosto del 2009, cinquant’anni dopo la morte di mio nonno. La finisce con la doppietta del Bernabeu contro il Bayern. Ventidue maggio 2010. Quel giorno mio nonno Francesco avrebbe fatto il compleanno. Come oggi lo fa mio padre. Come oggi lo fa Diego.  Buon compleanno, Diego.

Gli occhi di Totò

FRANK

Di Natale non c’è traccia, fa un caldo bestia oggi come ventidue anni fa. Era un sabato anche quello, 9 giugno 1990. Di Carnevale non c’è traccia, quella sera. Entra Totò. Gol. Totògol. Prima della schedina. Italia-Austria uno a zero.

C’è Italia-Spagna domani, apre per noi gli Europei 2012. Io cerco ancora una competizione che mi faccia emozionare come Italia ’90. Cerco ancora un attaccante in maglia azzurra che mi faccia sognare. Ma sono convinto che non troverò mai più gli occhi di Totò.